Lucie VoborovàCiao a tutti, mi chiamo Voborovà Lucie, sono nata in Repubblica Ceca il 17.02.1976 in un paesino piccolo in montagna, dove le cure naturali sono praticate già da diversi anni.

Da quando sono nata ero una bambina fragile dal punto di vista fisico, ma la mia anima era molto forte 🙂

Avevo dei problemi intestinali, e quindi rifiutavo qualsiasi cibo partendo dal latte artificiale, perchè mia mamma purtroppo non poteva allattarmi.

Da quando avevo 4 anni passavo dei periodi anche a volte di due settimane negli ospedali per via di questi problemi continui, ero da sola, in mezzo a degli estranei, i miei genitori potevano venire solo di mercoledì e domenica (questa èra la regola del ospedale), ho dovuto mettere da parte la mia timidezza per potere sopravvivere in contesti per me così nuovi, e così sono riuscita a fare nuove conoscenze e a diventare socievole.


Mi adeguavo così bene che alla fine provavo anche il dispiacere di dover andare.

I miei genitori si disperavano nel tentativo di farmi mangiare qualcosa di genuino, oltre i dolci che erano l’unica cosa che amavo 😉 e quindi ogni pasto era sempre un “travaglio”per entrambi.
La mia “salvezza” è stato il mio gatto di nome Macek che, con piacere, quando i miei si distraevano mangiava ogni cosa al posto mio :-).
Avevo una famiglia bellissima, benestante, quasi perfetta composta di due genitori studiosi con dei ruoli di lavoro importanti, e due sorelle più grandi di me di tre anni (gemelle), ma quando ho compiuto 8 anni è morte di mio padre e mia madre ha deciso di “stare nel buio”, e io essendo la più “forte” ho dovuto dire addio alla mia spensieratezza e ho cominciato ad avere delle responsabilità più grandi di me, cercando di vivermi da una parte anche la mia adolescenza che senza un appoggio non era facile.

Avevamo anche una nonna che che, con tanti problemi di salute, non poteva fare più di tanto.

Andavo a trovarla quasi tutti giorni, per ascoltare i suoi racconti, il suo vissuto, aveva dolori forti alla schiena, io sentivo dentro di me di dovere fare qualcosa e quindi cominciai, quando avevo solo  9 anni, a massaggiarla li dove c’era il dolore.

All’improvviso la nonna cominciò a stare bene e io scoprì la mia passione per il massaggio e sperimentai uno scambio energetico incredibile.

La  mia soddisfazione era grande e così da quel momento ho cercato di dare il sollievo a chi ne aveva bisogno, a volte con il massaggio, a volte con la mia parola, a volte semplicemente dando una mano.


Sentivo dentro di me che dietro a tutto questo c’era qualcosa di più, ma non era il momento giusto per me di approfondire.

Il mio malessere fisico continuava e peggiorava a causa del dolore che provavo relativo alla mia vita famigliare crollata: mi ammalavo spesso, avevo febbri a 40 gradi. Mi curavano spessisimo con della Penicillina (la moda di allora), quindi mi indebolivano sempre di più, ma la mia anima la sentivo forte.

Non avevo la tranquillità di continuare gli studi in questa situazione e quindi ho deciso di fare la scuola professionale di sarta da donna, anche se non mi piaceva più di tanto, e la mancanza della famiglia è stata così forte che ho deciso di volerne creare una mia, e così, appena ho compiuto 18 anni è nata la mia prima figlia di nome Lucie, il dono più grande che mi potevo fare!

In lei ho trovato finalmente la luce e mi sentivo felice, ma il malessere di mia mamma non èra passato e il padre di mia figlia non era fatto per una vita famigliare, quindi mi sentivo di nuovo in una via senza uscita, e in quel momento arrivò un invito da parte di una mia amica che viveva in Italia: mi chiedeva di andarla a trovare.
Io andai e in quel contesto conobbi lui: aveva tutte le caratteristiche che io cercavo in un uomo per le mie esigenze, un uomo responsabile con un grande senso della famiglia, un uomo protettivo, e questo per me era come “una mano dal cielo”, non ho esitato più di tanto e alla sua richiesta mi sono trasferita con mia figlia di un anno da lui.

Ho vissuto i momenti più belli della mia vita e finalmente ho potuto godermi una famiglia. Da una parte sembrava tutto perfetto, ma dall’atra parte altri problemi: avevamo in affidamento la sua bambina, figlia avuta dal suo primo matrimonio che oggi ha 22 anni.
Lei ha vissuto una situazione molto simile, è stata dura per me, ma avendo vissuto quasi come lei sapevo capirla molto bene.

Nel 1989 nasce mia figlia Sara, altro dono tanto desiderato, ma comincia molto presto ad avere problemi di salute e in quel momento ho deciso di mettere da parte la mia vita per poter seguire tutte queste situazioni.

Andavo avanti con la forza dell’animo, ma il mio stato fisico peggiorava, ero sempre più debole.

Per sentirmi un po di più soddisfatta e per staccare un poco la spina ho cominciato a lavoricchiare e quando le bimbe sono diventate un po più grandi ho deciso di trovare un lavoro che mi impegnasse tutti i giorni.
L’unico posto dove ero stata accettata era la casa di riposo e io accettai.
Mi piaceva, mi sentivo importante svolgendo un lavoro così duro. Cominciai anche a fare dei corsi per migliorare.
In quel periodo c’era una zia di mio marito che conosceva gli Oli Essenziali e mi regalò una boccettina da 50 ml. mista di oli per la mia caduta di capelli. Io, siccome non  mi ricordavo come si dovessero utilizzare, mi sono versata tutta la boccetta in testa e non vi dico che reazione ho avuto, pensate che già solo una goccia è molto potente!


Da quel momento non volevo più saperne di oli essenziali!

 


Dopo alcuni anni arriva finalmente un po di pace, le mie bimbe stanno bene di salute, la bimba di mio marito diventa un po più serena e proprio in quel momento, “mollando la presa” ho un avuto un crollo psichico, mi iniziano ad arrivare degli attacchi di panico, qualche allergia, soffro di infiammazioni forti alla gola.

Per quello che riguarda gli attacchi di panico volevano prescrivermi dei tranquillanti,  per la gola c’e stata una dottoressa che cominciò a curarmi ancora con degli antibiotici.

Mi sentivo di nuovo in una via senza uscita, ma sentivo di dover fare qualcosa.

Per la prima volta dopo tanto tempo una mia carissima amica estetista utilizza su di me degli  Oli Essenziali, vengo colpita da  un Olio Essenziale di Rosa,  stranamente mi piace troppo: di Oli Essenziali ne ho sentiti tanti nel passato ma questo era SPECIALE!
Non capivo la differenza, a parte la differenza del costo: costava tanto e, anche se non potevo permettermelo in quel momento, sentivo che ne avevo bisogno e che dovevo usarlo.

Lo usavo sui polsi continuamente e lo avevo sul mio comodino. Ho provato una grande forza e sentivo di poter andare avanti, sorvolando ogni paura.

Oggi sò che l’Olio Essenziale in quel momento ha alzato il livello della mia coscienza: l’Olio Essenziale di Rosa dà il sostegno, aiuta nei cambiamenti.
Ho cominciato a studiarmi gli attacchi di panico, volevo capire cosa accade e leggermi un po di libri per capire. Ho cambiato 4 dottoresse prima di arrivare da una che mi dicesse che le mie infiammazioni erano dovute allo stomaco, poi ho curato il problema in modo naturale,  non ho mai preso un tranquillante, e ho conosciuto una mia carissima amica erborista che mi ha insegnato tante cose. 

Gli Attacchi di panico non sono mai più tornati.
Sono diventata soccorritrice di emergenza, per sentirmi sempre pronta nel caso di bisogno.
Ho conosciuto pian piano il mio corpo e così ho capito cosa mi fa male e cosa mi fa bene. 

Mi sono separata, perchè volevo potere fare in un futuro la scelta di un compagno non per un bisogno.

Ho lasciato il mio lavoro dove non c’era più niente da imparare.

Sentivo che era arrivato il momento di conoscere finalmente me stessa e di spostare lo sguardo verso di me!

Ho dovuto lavoricchiare per potere andare avanti ma ho ripreso a fare anche i massaggi alle persone a me care, che poi mi mandavano anche i loro conoscenti che avevano qualche problema fisico.

I miei massaggi mi davano tanta soddisfazione, ma sentivo che dovevo saperne di più, conoscere di più, e così sono tornata dalla mia carissima  amica estetista per sapere il percorso da seguire per conoscere al meglio gli oli essenziali, che mi avevano dato così tanto sostegno.

Ho fatto un percorso di un anno di Master in Aromacologia, ho imparato alcune tecniche di massaggio come il massaggio sensoriale della Regina Nefertiti (è un massaggio antico), trattamento originario dal quale è sviluppato il “Queen Massage®”: nasce in Egitto verso il 1350 a.C., precisamente nella città anticamente chiamata Tel El-Amarna (nome attuale Amarna), sacra per AKHENATON (il benedetto da Aton) e costruita nel cuore dell’Egitto Sacro. La città è posta esattamente a metà strada tra Giza (ove sorgono la Sfinge e le Piramidi) e Tebe (altra città sacra per gli antichi Egizi).
In questo periodo la regina NEFERTITI, moglie del faraone AKHENATON straordinariamente bella e molto amata dal popolo, il cui nome significa “la bella è arrivata”, fece iscrivere su tavolette la sequenza di questo massaggio che era nato con funzione medico-divina, era praticato sulla sua persona e considerato sacro per gli effetti che aveva sul corpo.
NEFERTITI fece commissionare numerose ricerche sulle Essenze, delle quali gli scribi, custodi del sapere, conoscevano le importanti proprietà estetiche e spirituali.
Questo patrimonio divenne presto parte della  sua vita ed ella si dedicò all’AROMACOSMESI come nessun’altra regina prima di lei, apportando un prezioso contributo allo sviluppo di questa disciplina.

Ho imparato conoscere gli Oli Essenziali, come lavorano dal punto di vista fisico e più profondo.

Ora mi dedico alla meditazione per migliorare me stessa e per stare centrata.

A Marzo 2012 sono andata in India dove ho capito che la spiritualità non ha niente a che fare con la religione.

Oltre ai massaggi mi dedico alla preparazione dei prodotti naturali al 100% con Oli Essenziali per la bellezza del corpo fisico e spirituale.

La mia vita è serena e mi sento felice oggi e sò che ogni tanto il mio punto debole salta fuori, quando mi alimento male o ci sono dei cambiamenti, ma d’altra parte sono umana :-), mi sento soddisfatta dei risultati che vedo, anche le mie figlie hanno cominciato dopo tanto disinteresse per le mie cose ad utilizzare i miei prodotti perchè vedono i risultati.
 

Non ho nessun orientamento religioso, anche se sono stata battezzata nella chiesa cristiana, perchè non mi voglio dare nessun limite in niente, penso che ogni cosa ha il suo lato positivo e il suo lato negativo.

Mi piace vedere, conoscere tante cose, e poi prendere da ogni cosa quello che fa per me.

Mi piacciono le pietre (minerali), i fiori di bach, mi piace ballare, meditare, giocare, stare con le mie figlie, i dolci tutto’ora, insomma cerco di vivermi ogni cosa bella che mi capita durante il mio percorso.

Cerco di curarmi con delle cose naturali , ma sono consapevole che a volte servono anche i medicinali, come ogni tanto mangiare qualche dolcetto, migliorare va bene, ma non in un modo sofferente 😉

Amo la natura, e mi ricarico ogni volta che ci vado.
Sono consapevole che SIAMO GLI UNICI RESPONSABILI DELLA NOSTRA FELICITA, e che dobbiamo AMARE NOI STESSI, così possiamo dare agli altri veramente tanto.

Nel mio lavoro cerco di far capire a chi si rivolge a me che non devono mai diventare dipendenti ne da me, ne dagli altri, devono fidarsi di se stessi, e con l’aiuto di chi ha degli strumeni o la conoscenza giusta avviarsi nel proprio cammino, ma contare soprattutto su di se, perchè tutti sono in grado di costruire la loro strada!
 
Lucie