Come farsi il dado in casa

DIFENDI LA TUA SALUTE

Accedi al Corso Gratuito in 5 lezioni che ti svelerà:

  Il segreto più nascosto dalle multinazionali alimentari
  Tutta la verità sugli additivi alimentari
  I 3 errori più comuni sul mangiare sano e come non commetterli più!
Accedi con Facebook
Oppure inserisci qui la tua mail:

come farsi il dado in casaDopo aver spiegato nel precedente articolo perchè il dado che troviamo al supermercato non è un prodotto salutare, voglio fornire oggi una ricetta semplice semplice su come farsi il dado in casa!


Si tratta di una ricetta di base estratta direttamente dal modulo 3 “Un nuovo modo di mangiare” compreso all’interno del programma completo “L’inganno nel cibo“.
 

Come farsi il dado in casa
 

Ecco qui dunque una semplicissima ricetta per preparare il tuo dado casalingo da
utilizzare quando vuoi, esattamente come qualsiasi altro dado!
 
Ingredienti:
• Tante carote,
• Prezzemolo,
• Sedano,
• Cipolle,
• Insomma tante verdure di stagione ovviamente biologiche.
Trita bene tutto e mescola con 1Kg di sale fino integrale (utilizza circa 1 Kg di sale ogni 5
Kg di verdura, l’importante è che le verdure risultino ben amalgamate con il sale). Invasa
in vaso di vetro ben pulito e chiudi con un buon coperchio!
 
Semplice  e veloce :-)
 
P.s.
Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi amici su Facebook o Twitter cliccando qui sotto ;-)

  25 comments for “Come farsi il dado in casa

  1. Francesco
    2 aprile 2012 at 09:03

    Ma siete spietati ! Non sapete quanto fa male il sale alla salute? Milioni di persone hanno guai per l’eccesso di sale nella dieta, dalla pressione alta alla ritenzione idrica, e Voi li volete avvelenare con un pastone salatissimo di 1kg di sale?

    • Amos B.
      2 aprile 2012 at 09:27

      Ciao Francesco, su queste pagine forniamo numerose informazioni su come evitare un sacco di ingredienti che fanno davvero male alla salute…

      Purtroppo la visione delle persone è spesso limitata in questo senso,  si può quindi incappare in persone che non utilizzano per nulla il sale in quanto sanno che può far male ma al contempo sono fruitori quotidiani di alimenti che contengono glutammato, aspartame e altri ingredienti abominevoli che fanno ancora più male del sale…

      Uno dei messaggi che voglio passare con questo blog è che l’alimentazione che seguiamo ogni giorno è davvero piena di schifezze di cui nemmeno ci rendiamo conto:
      Ciò che ripeto sempre è di eliminare tutti quegli alimenti che contengono inganni, che contengono ingredienti molto dannosi per la salute: eliminati quelli non sarà un poco di sale e fare male… Tanto più che il dado così preparato utilizza sì un chilo di sale ma mica lo si deve consumare tutto in una volta! Si tratta di utilizzarne un cucchiaino per volta, cucchiaino che conterrà sì un poco di sale ma anche molta verdura…

      Ogni giorno mangiando il cibo industriale oramai onnipresente sulle nostre tavole ingeriamo grandi quantità di sale, se iniziamo a mangiare davvero sano, eliminando buona parte degli alimenti industriali avremo ridotto di tantissimo la nostra assunzione di sale e ribadisco quel poco di sale contenuto in un cucchiaino di dado non influenzerà la nostra salute.

      Tutto ciò ovviamente se non sussistono problemi particolari in una persona tali per cui non debba assolutamente assumere sale…

      In ogni caso il dado proposto è di gran lunga migliore  di qualsiasi altro dado in commercio: tutti i dadi in commercio contengono sale in grandi quantità oltre a tanti altri ingredienti nocivi!

      Il dado non è obbligatorio utilizzarlo, ma se proprio non se ne vuole fare a meno, seguire questa ricetta tutela la propria salute molto più che acquistare un dado al supermercato, qualunque esso sia! 

      • laura
        6 aprile 2012 at 09:45

        grazie mille per questa ricetta che proverò sicuramente! :)

        • Amos B.
          6 aprile 2012 at 15:53

          Ciao Laura e benvenuta su Miglioriamoci!

      • Pina
        14 ottobre 2013 at 21:26

        Salve a tutti, io ho un’altra ricetta ottima alternativa al dado industriale. Per realizzarla occorrono:
        – 1 kg di pomodori rossi ben maturi;
        – 1 kg di cipolle;
        – 1 kg di carote;
        – 1 kg di sedano;
        – 2 spicchi di aglio;
        – qualche foglia di basilico;
        – 600 g di sale fino.
        Lavare le verdure e pelare le cipolle, le carote e l’aglio, i pomodori non vanno sbucciati. Ridurle a dadini grossolani e porle nella pentola a pressione.
        Quando la pentola fischia, abbassare la fiamma e lasciar cuocere per 5 minuti.
        Frullare col minipimer direttamente nella pentola a pressione riducendo a poltiglia della densità desiderata. Aggiungere il sale e mescolare con cura.
        Versare in barattoli di media grandezza e lasciar freddare prima di chiudere il coperchio. Il composto si conserva per due anni se non viene aperto, una volta aperto va posto in frigo. Con la dose che vi ho date si riempiono circa 15 barattoli.

        • Amos B.
          15 ottobre 2013 at 09:19

          Ciao Pina, grazie per questa ottima ricetta :-)

  2. salvatore
    2 aprile 2012 at 10:39

    ciao mi chiamo salvatore, io faccio sempre il dato in casa,questo si chiama brodo inverso,io metto la cipolla aglio sedano carote,porro,olio,basilico,prezzemolo,zucchina e moltissimo sale. poi si può mettere sempre a chi lo gradisce gli spinaci,i broccoli,insomma quello che si vuole si mette. poi metto tutto il composto in fuoco bassissimo per almeno 40 minuti,faccio appassire tutto poi lo passo nel mixser,lo rimetto un altra volta a fiamma bassissima per altre 30,40 minuti,poi assicurarsi che tutto è salatissimo è ristretto,e conservare in frigorifero.basta un cucchiaio di composto per un litro di acqua

    • Amos B.
      2 aprile 2012 at 12:04

      Ciao Salvatore, benvenuto su miglioriamoci e grazie per i tuoi suggerimenti ;-)

    • Maria Teresa
      25 luglio 2013 at 11:22

      Io che uso poco sale preferisco, cuocere le verdure in poca acqua, poi passare al tritatutto e utilizzare le buste per i cubetti di ghiaccio, così diventano mondo porzioni. Allo stesso modo utilizzo il limone spremuto che utilizzo per le pietanze a base di pesce e gli arrosti

  3. 3 aprile 2012 at 08:05

    Ottima ricetta, che sicuramente proverò a fare, perchè mi sembra una cosa molto facile e pratica da preparare!!…il Dado è una cosa che non compero e non compererò MAI….!!

    • Amos B.
      3 aprile 2012 at 21:24

      Ciao Simonetta, fai benissimo a non comprare il dado, è davvero un concentrato di schifezze!

  4. 3 aprile 2012 at 18:28

    Non avrei mai immaginato fosse così semplice ! Amos, sei una miniera di informazioni !

    • Amos B.
      3 aprile 2012 at 21:25

      Grazie Fabio :-) Il più delle volte la semplicità paga!

  5. 4 aprile 2012 at 13:52

    noi al mangiar sano i dadi di pesce li facciamo noi mettiamo a bollire x 3 ore a seconda della quantità tutti gli scarti del pesce fresco teste, lische ecc.. con sedano, carota,cipolla poi viene colato con lo scenoire un colino a forma d’imbuto che non fa passare le lische poi lo facciamo raffreddare e lo mettiamo nei sacchetti x fare i cubetti di ghiaccio nel freezer il sale non ne mettiamo di niente il pesce di mare già ne contiene!! volendo si può fare la stessa cosa con la carne facendo bollire pezzi di carne ossa e verdura il sale poi lo aggiungete alla pietanza che state preparando così si prevengono i problemi cardiovascolari!!!

  6. Amos B.
    4 aprile 2012 at 14:22

    Ciao “Mangiar Sano” benvenuto su miglioriamoci e grazie per il contributo ;-)

  7. Franca
    5 aprile 2012 at 03:18

    Anch’ io faccio, da anni, il “dado” in casa.
    Personalmente preferisco,come Salvatore, sbollentare un po’tutte le verdure ed il resto, passare tutto al mixer e poi divido il contenuto nella vaschetta dei cubetti di ghiaccio e congelo. E’ anche molto pratico, cosi’ poi basta estrarre un cubetto, all’ evenienza.
    A chi, come Francesco, non volesse utilizzare sale, posso suggerire di sostituirlo con salsa di soia( e diventa un “dado” ancora piu’ speciale o anche con le alghe marine.
    p.s.:ciao Amos, grazie x la mail di ritorno (mi raccomando i video…)

    E ancora auguri di Buona Pasqua a te e a tutti!

    • Amos B.
      5 aprile 2012 at 10:42

      Ciao Franca, grazie per il tuo contributo ;-)

      P.s. farò il possibile :-D

      Buona Pasqua

  8. Platon
    10 maggio 2012 at 13:11

    Amos, ti credevo più attento in quel che riguarda la salute. IL SALE FA MALE! Io non consumo il sale dal 1986. Mangio solo le cose cucinate in casa e non compro alimenti simipreparati. Cioè compro solo frutta e verdura. Mangio prevalentemente tutto crudo: latte crudo, uova crude, frutta e verdura, vari semi e germogli di ceriali. Ho quarant anni ma ne mostro 25 e godo di un fisico e di una salute fuori dal comune. Sempre dalla metà degli anni 80 non uso neanche lo zucchero. Al posto dello zucchero o sempre usato il miele. Non ho mai fumato, preso alcoolici ne bevuto il caffé. Insomma, una cosa o la fai bene o non la fai.

    • Amos B.
      10 maggio 2012 at 14:05

      Ciao Platon, sì il sale fa male… Mi è già stata posta questa questione proprio nel primo commento, ti rimando a quella risposta ;-)

      Per il resto ti ringrazio per la tua testimonianza, è sempre bello leggere di persone che si nutrono in modo consapevole e ne traggono giovamento per la loro salute!

      • Platon
        10 maggio 2012 at 14:39

        Scusami, forse sono stato un po’ brusco…
        Comunque complimenti ancora per il tuo contributo alla società.

        • Amos B.
          10 maggio 2012 at 14:51

          Tranquillo Platon, è giusto esprimere le proprie opinioni ;-)

  9. Dina
    5 ottobre 2012 at 22:28

    Ciao, io il dado lo faccio da una vita: 1 Kg. di verdure di stagione, 200 g. di sale grosso iodato, 100 g. di olio extravergine d’oliva. Taglio le verdure (carote, cipolle, porro, sedano, prezzemolo, basilico, rosmarino, salvia, zucchine ecc..) una passata nel tritatutto, metto in pentola (possibilmente di coccio) insieme al sale e all’olio. Faccio cuocere per 45-60 minuti dolcemente e mescolando; il composto si deve spappolare e asciugare. Alla fine se si vuole più omogeneizzato si passa nel frullatore. Invaso, lascio raffreddare e poi metto il coperchio. In frigo mi durano anche 4-5 mesi. Se si vuole si può congelare e usarne un vasetto per volta.

  10. Maria
    18 ottobre 2012 at 23:59

    ciao sto seguendo con piacere questo sito
    io il dado lo uso pochissimo, ma da domani lo faccio in casa con il bimby
    grazie dei consigli

    • Amos B
      20 ottobre 2012 at 18:53

      Ciao Maria benvenuta su Miglioriamoci :-)

  11. 18 gennaio 2013 at 09:55

    Proposta
    mettere le verdure frullate in piccoli vasetti.
    poi sterilizzarli come le bottiglie di pomodoro facendoli bollire per 1 ora
    rosa

SCRIVI qui il tuo commento! Non lo hai mai fatto? Un mio piccolo omaggio è pronto per te! lo riceverai sulla tua mail dopo aver inserito il tuo primo commento :-)

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *