Come preparare il dentifricio in casa e perchè farlo!

DIFENDI LA TUA SALUTE

Accedi al Corso Gratuito in 5 lezioni che ti svelerà:

  Il segreto più nascosto dalle multinazionali alimentari
  Tutta la verità sugli additivi alimentari
  I 3 errori più comuni sul mangiare sano e come non commetterli più!
Accedi con Facebook
Oppure inserisci qui la tua mail:

Come preparare il dentifricio in casaIl dentifricio è un qualcosa che viene utilizzato tutti i giorni per questo è importante che sia sano e non contenga ingredienti pericolosi per la salute!
I principali dentifrici in commercio però contengono tutti chi più chi meno ingredienti pericolosi, ecco perchè può diventare utile preparare il dentifricio in casa!

Ecco la lista degli ingredienti contenuti in molti dentifrici da evitare:

  • Triclosan (5-chloro-2-(2,4-dichlorophenoxy)phenol) L’EPA (Agenzia per la Protezione Ambientale americana) classifica il Triclosan come un pesticida e lo considera una sostanza tossica per l’uomo e inquinante per l’ambiente.
  •  Sodium Lauryl Sulfate (SLS)
     
  • Amonium Lauryl Sulfate
  • TEA-lauryl sulfate

  • Magnesium Laureth sulfate

  • MEA Laureth Sulfate

  • Tutti quelli che portano il suffisso PEG: è una sigla che comprende i polimeri sintetici, che fungono da umettanti per il dentifricio. Sono di origine petrolchimica e contengono una sostanza con possibile effetto cancerogeno, che è il diossano.
     
  • Fluoro, al contrario di quanto professato fino ad oggi il fluoro sembra non portare importanti benefici alla salute dei denti, in compenso è molto pericoloso per la salute dell’intero organismo, è stato dimostrato essere efficace solo se applicato localmente sul dente. Nel momento in cui utilizziamo un dentifricio al fluoro quest’ultimo viene assorbito dall’organismo e può provocare danni davvero importanti al cervello, alle ossa, alla tiroide, ai reni.

Ulteriori approfondimenti su questo argomento e su tutto ciò che riguarda ciò che ti porti in bocca ogni giorno  li puoi trovare qui.

In erboristeria puoi trovare ottimi dentifrici privi di questi dannosi ingredienti ma, se vuoi, puoi prepararti il tuo dentifricio in casa, ecco come:

Come preparare il dentifricio in casa 

Procurati:

3 cucchiai di argilla bianca finissima (caolino medicamentoso per uso interno)
1 cucchiaio di bicarbonato di sodio
1 cucchiaio di sale marino integrale fino
7 gocce di ciascuno di questi oli essenziali: menta, finocchio e salvia.

Macina il bicarbonato, e il sale nel frullatore o nel macina caffè in modo da trasformarli in una polvere finissima, versa poi il tutto in una scodella, aggiungi l’argilla e gli oli essenziali e mescola ben bene in modo da rendere il composto il più omogeneo possibile. 

Lo potrai conservare in un contenitore ermetico per più di sei mesi! 

Per usarlo ti basterà inumidire lo spazzolino e pressarlo nel dentifricio impregnandolo bene di polvere, quindi lavarti i denti come con qualunque altro dentifricio.

Per conoscere un’ottima tecnica per mantenere la salute della bocca e di tutto il corpo clicca qui!

P.s.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi amici su Facebook, Twitter o G+ ;-)

  27 comments for “Come preparare il dentifricio in casa e perchè farlo!

  1. Elenio
    9 luglio 2012 at 10:12

    Queste ricette naturali sono sempre interessanti. Nessuno però ci dice mai dove acquistare gli strani ingredienti di cui parlate, che, per noi profani di prodotti naturali, richiedono estenuanti ricerche dei negozi giusti.
    Grazie comunque
    Elenio

    • Amos B.
      9 luglio 2012 at 10:20

      Ciao Elenio, benvenuto su Miglioriamoci :-)

      Trovi tutti gli ingredienti citati in qualsiasi erboristeria ;-)

      • gabriel
        3 settembre 2012 at 14:19

        scusami.. ma usare tutti i giorni il bicarbonato nn fa malE?

        • Amos B
          3 settembre 2012 at 17:17

          Ciao Gabriel, benvenuto su Miglioriamoci :-)

          Come ho risposto più sotto a Jim il bicarbonato in grandi quantità può risultare abrasivo, si tratta di fare un poco di attenzione e magari di tanto in tanto alternare questo dentifricio con un dentifricio biologico che puoi acquistare in erboristeria o nei negozi biologici.

  2. Carla
    9 luglio 2012 at 10:52

    Salve, gli ingredienti per fare il dentifricio
    1 l’argilla la trovate in farmacia o erboristeria
    2 bicarbonato al supermercato
    3 sale marino in erboristeria o supermercato fornito
    4 oli essenziali in erboristeria
    ciao

    • Amos B.
      9 luglio 2012 at 10:59

      Ciao Carla, benvenuta su Miglioriamoci e grazie per le precisazioni ;-)

  3. Carla
    9 luglio 2012 at 11:11

    L’avevi già scritto ma..volevo precisare..grazie a te della risposta…ciao

  4. PATRIZIA PREITE
    9 luglio 2012 at 14:14

    non hai menzionato che il fluoro agisce sulla ghiandola pineale (intuizione e trasformazione) aggredendola e atrofizzandola, rendendo le persone sottomesse e ignoranti. Questo e’ importantissimo infatti dopo 60 anni di uso di fluoro nelle tubeture dell’acqua gli americani hanno capito come sono stati manipolati per decenni senza che se ne siano accorti. questo sistema fu usato dai nazisti per controllare la popolazione, puoi ricercare tutto su youtube, anche se io lo so da oltre 30 anni. ;) <3

    • Amos B.
      9 luglio 2012 at 14:44

      Ciao Patrizia benvenuta su Miglioriamoci :-)

      Sono a conoscenza di questo problema ma ho preferito evitare di menzionarlo per non far apparire l’articolo troppo eccessivo… In quel modo a volte si rischia di ottenere l’effetto contrario a quello voluto!

      Mi limito a inserire una piccola pulce nell’orecchio, l’iniziativa e la voglia delle persone di saperne di più fa il resto..

      Comunque ti ringrazio per l’integrazione ;-)

  5. jim
    9 luglio 2012 at 16:15

    Ma il bicarbonato non è un aggressivo abrasivo del dente?
    Io ci meterei solo le erbe piu’ un po’ di mirra o cmq altri “antisettici” naturali.

    • Amos B
      9 luglio 2012 at 17:51

      Ciao Jim benvenuto su Miglioriamoci!

      Sì, il bicarbonato in grandi quantità può essere abrasivo. Si tratta di porre un minimo di attenzione e nel caso di tanto in tanto sospendere l’utilizzo di questo tipo di dentifricio sostituendolo con dentifricio biologico…

  6. 10 luglio 2012 at 17:51

    Non sapevo quanti elementi pericolosi sono contenuti nei normali dentifrici ! Interessantissima ricetta…voglio provare…poi ti farò sapere…!
    ;)

    • Amos B
      10 luglio 2012 at 18:19

      Ciao Fabio, buona sperimentazione ;-)

  7. 11 luglio 2012 at 15:31

    Io per il momento continuo a sperimentare l’olio (d’oliva!) come hai suggerito in qualche precedente articolo; pensa che mio padre (che ha 90 anni!!) me na ha confermato l’uso per le gengive infiammate!! Come sempre ottimi consigli i tuoi amos! :)

  8. fabiana
    23 luglio 2012 at 12:52

    ciao Amos :-)
    sei un mito!!! grazie e continua così!
    fabiana

    • Amos B
      23 luglio 2012 at 13:56

      Ciao Fabiana, grazie!! :-)

  9. 28 settembre 2012 at 11:34

    Io per mitigare l’effetto abrasivo del bicarbonato uso una buona percentuale di carbonato di calcio.
    Comunque, dopo tanto cercare ho finalmente trovato un dentrificio già pronto senza fluoro!!!
    Ha però il SLS, ma derivato dall’olio di palma…
    Si trova nei negozi etnici ed è della Dabur

    • Amos B
      28 settembre 2012 at 12:54

      Ciao Haylda benvenuta su Miglioriamoci :-)

      Dentifrici senza fluoro se ne trovano anche in erboristeria e nei negozi biologici ;-)

  10. umberto
    29 novembre 2012 at 17:52

    cercherò di preparare il dentifricio fatto in casa ,qualche consiglio anche per lo spazzolino,vanno bene quelli elettrici?

    • 29 novembre 2012 at 18:29

      Ciao Umberto, benvenuto su Miglioriamoci :-)

      Gli spazzolini elettrici da un punto di vista di pulizia vanno benissimo, hanno di contro che producono un campo magnetico (dovuto al motorino elettrico) ed esporsi frequentemente a un campo magnetico così poco distante dalla testa non è tra le cose migliori ( anche se su questo argomento i pareri sono molto discordanti e c’è chi dice che il problema non sussiste…), inoltre lo spazzolino elettrico da un punto di vista eco-logico beh, diciamo che non è tanto logico ;-)

      Esistono spazzolini ( li trovi sopratutto nei negozi biologici) che hanno la testina intercambiabile, in questo modo quando la testina non è più utilizzabile non sei costretto a buttare tutto lo spazzolino, ma solo la testina… questo è molto più eco – logico ;-)

  11. Silvia
    3 dicembre 2012 at 11:38

    Ciao,
    ho fatto il dentifricio però ho utilizzato gli oli essenziali bio che avevo in casa (bergamotto, mirra e tea tree oil) che ne pensi? Può andar bene lo stesso?

    • 5 dicembre 2012 at 08:50

      Ciao Silvia, benvenuta su Miglioriamoci :-)

      Sì, anche gli oli essenziali che hai utilizzato tu possono andare bene!

  12. Mari
    19 gennaio 2013 at 22:24

    io avevo provato tanti anni fa con il bicarbonato ma avendo i denti sensibili ho sentito male, da un po’ di tempo sto usando un dentifricio buonissimo al limone-taro, comprato al negozio biologico, non contiene fluoro o nessuna altra porcheria ed ha un odore gradevole!!! l’ho pagato quasi 7 euro ma è un tubetto grosso.

    • Amos B.
      20 gennaio 2013 at 11:12

      Hai fatto bene a smetterlo se ti dava problemi: non siamo tutti uguali!

SCRIVI qui il tuo commento! Non lo hai mai fatto? Un mio piccolo omaggio è pronto per te! lo riceverai sulla tua mail dopo aver inserito il tuo primo commento :-)

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *