sclerosi multipla vinciamo noiLa sclerosi multipla è una malattia che colpisce circa quattro milioni di persone nel mondo e circa 58000 solo in Italia.

Si tratta di una malattia degenerativa che porta alla “disattivazione” progressiva dei collegamenti tra il cervello e le diverse parti del corpo. In genere non si muore di sclerosi multipla, ma la vita di un malato non è certo una bella vita, la sclerosi multipla può essere molto invalidante.

Ufficialmente non esiste ancora una terapia specifica. I trattamenti sono mirati agli episodi acuti, alla prevenzione delle ricadute e al miglioramento generale del quadro sintomatologico.

Ma c’è un ragazzo che ce l’ha fatta e come lui sempre più persone!

SEGUICI SU FACEBOOK ;-)

 

Sclerosi multipla: Vinciamo noi!

 

Questo è il suo motto.

Sto parlando di Matteo Dall’Osso

Matteo ha ricevuto la diagnosi di sclerosi multipla a soli 19 anni, è passato per tutti i sintomi caratteristici della malattia:

diplopia (visione sdoppiata), sensibilità di tutte le parti del corpo, tensione alle gambe, difficoltà di coordinazione arti superiori, mancanza di concentrazione, inimmaginabile stanchezza, sensazione improvvisa di fare pipì, fino alla sedia a rotelle.

Oggi però Matteo è guarito e racconta a tutti la sua storia attraverso il suo sito web http://www.matteodallosso.org/

 

Come ha fatto Matteo a guarire dalla sclerosi multipla?

Per guarire completamente dalla sclerosi multipla Matteo ha seguito una cura chelante.

Una cura chelante è una cura tesa a portare fuori dal corpo, e sopratutto dal cervello, tutti i metalli pesanti che vi si sono  accumulati. Nel caso particolare di Matteo si trattava di un accumulo di alluminio.

La cura chelante non è durata due giorni, si è trattato di un percorso lungo, un percorso durante il quale Matteo era bersagliato da tutte le parti, tutti volevano che riprendesse a seguire le cure ufficiali e smettesse di seguire questa cura chelante. Matteo però non ha desistito e oggi Matteo è guarito!

Vi invito tutti a leggere la sua storia completa sul suo sito.

 

Ho scritto questo articolo perchè un mio amico malato da tempo di sclerosi multipla ha deciso di seguire anche lui questa terapia ed ora è rinato!

La possibilità esiste ma per vederla realizzata è necessario crederci e prendersi la responsabilità della scelta di una cura  non universalmente accettata.

 

Concludo con alcuni piccoli consigli utili a tutti:

  • Controlla i tuoi denti, se hai in bocca vecchie amalgame, hai in bocca una fonte di metalli pesanti assolutamente da eliminare, attenzione però, l’eliminazione dell’amalgama deve essere eseguita con particolari attrezzature che garantiscano che ogni più piccola parte venga asportata e niente venga ingerito.
  • Se sei solito consumare bibite o birra in lattina passa al vetro.
     
     
  • Se hai pentole e teglie di alluminio buttale oggi stesso, ogni volta che mescoli una parte di alluminio passa nell’alimento che poi mangi! Se tua madre, tua moglie, tua nonna sono affezionate a quella pentola e proprio non vogliono buttarla è il caso di essere drastici: facci un bel buco sul fondo, dopo andrà bene solo come vaso peri fiori 😉 ( io ho fatto così con una pentola di mia suocera 🙂 ).
  • Limita l’utilizzo di carta di alluminio e sopratutto non utilizzarla mai sui cibi acidi, quelli che contengono aceto o limone in particolare.
  • Poni molta attenzione al pesce, molti pesci contengono mercurio e altri metalli.
P.s.
Se ti è piaciuto questo articolo condividilo su Facebook o Twitter 😉
Banner orizzontale 3

>>> Inizia OGGI a a Difendere Consapevolmente la tua Salute, comincia da qui: www.Cibidaevitare.it