I veleni nascosti…

DIFENDI LA TUA SALUTE

Accedi al Corso Gratuito in 5 lezioni che ti svelerà:

  Il segreto più nascosto dalle multinazionali alimentari
  Tutta la verità sugli additivi alimentari
  I 3 errori più comuni sul mangiare sano e come non commetterli più!
Accedi con Facebook
Oppure inserisci qui la tua mail:

Il veleno nascostoEsistono due tipi di veleni, quelli che provocano danni immediati e quelli che provocano danni diluiti nel tempo.

I primi sono facilmente riconoscibili, tutti li conosciamo e tutti li riconosciamo, sono quelle sostanze che, entro poche ore da quando le abbiamo inserite nel nostro corpo, ci causano problemi, dolori, nausea, vomito etc.

I veleni nascosti…

Gli altri invece sono molto più subdoli, si tratta di veleni che erodono il corpo un poco alla volta, non si ha nessuna manifestazione avversa nel momento in cui se ne viene a contatto ma se ne pagano le conseguenze magari anni dopo: un tipico esempio possono essere le fibre di amianto con le quali venivano realizzati i famosi “pannelli ethernit”, nessuno moriva dopo aver tagliato uno di quei pannelli, ma l’averne respirato le polveri gli avrebbe con buona probabilità causato un tumore ai polmoni che si sarebbe manifestato anche dopo 40 anni dalla prima esposizione.

La probabilità poi che questo tipo di veleni provochi il danno aumenta esponenzialmente all’aumentare dell’esposizione, per ritornare all’esempio dell’amianto, l’operaio che ha tagliato un solo pannello ethernit ha una probabilità molto minore di contrarre il cancro al polmone rispetto all’operaio che ne ha tagliati decine ogni giorno per mesi o anni.

Il nostro cervello tende a non alzare le difese nei confronti di questi veleni: non vede il collegamento, il lasso di tempo è troppo lungo dall’assunzione alla manifestazione del problema, per questo nel nostro cervello non si forma la Consapevolezza che farebbe scattare le difese in presenza di quel veleno...

Nessuno di noi mangerebbe un panino farcito con del veleno per topi, questo perchè le conseguenze del mangiare veleno per topi sono ben chiare nella nostra mente, gli effetti sarebbero istantanei, per questo il nostro cervello ne ha una consapevolezza ben precisa..

Nel momento in cui però andiamo a mangiare un panino realizzato con farina raffinata, salame e maionese il nostro cervello non alza la minima difesa: non è mai morto nessuno mangiando il suddetto panino… Trattasi però di un veleno, di un veleno con effetto a lungo termine che aumenta la sua potenziale nocività con l’aumentare dell’esposizione.

Questa nozione però il nostro cervello non la assimila in modo automatico come invece avviene per il veleno per topi, che automaticamente viene associato a qualcosa di pericoloso, da evitare. No, il nostro cervello collega in modo automatico il panino con farina raffinata, salame e maionese a un qualcosa di utile e buono per sfamarsi: il nostro cervello viene così ingannato ogni giorno, e noi con lui!

In questo caso Consapevolezza significa creare nel nostro cervello il collegamento tra il panino con farina raffinata, salame e maionese, con gli effetti che potrebbe scatenare nel futuro se ci ostiniamo a continuare a consumarne in modo ripetitivo:
il salame contiene nitriti che senza giri di parole possono provocare il cancro, la farina raffinata è uno dei peggiori veleni della società moderna, la maionese se di buona qualità non contiene particolari ingredienti nocivi ma è stata comunque prodotta con uova provenienti da allevamenti intensivi, dove le malcapitate galline vengono alimentate con mangimi di dubbia provenienza e riempite di farmaci per combattere le continue malattie.

Questo tipo di collegamento non viene eseguito automaticamente dal nostro cervello, per questo continuiamo ad acquistare i veleni che ci propone l’industria alimentare, perchè siamo completamente inconsapevoli della loro natura.

Poi ci sono anche quelle persone che affermano:
Ma si sa che queste cose fanno male” e poi continuano imperterriti a mangiarle…

Queste sono le stesse persone che di fronte alle malattie si lamentano, si arrabbiano con la malasorte e sperano di guarire grazie a qualche pillolina magica di nuova invenzione, per poi ricominciare quanto prima a vivere esattamente allo stesso modo consumando esattamente gli stessi alimenti che per loro stessa ammissione:”Si sà che fanno male“.

La brutta notizia, e qui non voglio fare l’uccellaccio del malaugurio, mi limito solo ad osservare ciò che succede intorno a me,  è che molte di queste persone, nel momento in cui si manifesta il problema, non guariscono più e muoiono dopo pochi mesi o anni di agonia.

Tutto questo per la mancanza di un semplice collegamento nel cervello che aiuterebbe ad alzare le difese nel momento in cui ci avviciniamo a un veleno mascherato da alimento.

Collegamento che l’uomo moderno, forte della sua sapienza, spesso non riesce o non vuole fare…

Collegamento osteggiato da tutti coloro che guadagnano sulla sua mancanza: le industrie alimentari in primis e naturalmente anche le industrie farmaceutiche che letteralmente vivono di malattie!

La medicina che costruisce questo collegamento si chiama informazione, se vuoi un poco di questa medicina,clicca qui e scopri i segreti delle industrie alimentari!


Video correlato:

 

Per saperne di più visita CIBIDAEVITARE.IT

DIFENDI LA TUA SALUTE


"Scopri l'amara verità sul cibo che mangi ogni giorno"

Ecco come riconoscere il cibo sano e non cadere nelle trappole tese dalle multinazionali alimentari


Accedi con Facebook
Oppure inserisci la tua email per accedere gratuitamente al mio corso privato in 5 lezioni!


P.s

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo su Facebook, Twitter o G+ ;-)

  13 comments for “I veleni nascosti…

  1. Luigi
    27 giugno 2012 at 10:31

    Il problema è COSA OGGI E’ POSSIBILE MANGIARE SENZA ESSERE AVVELENATI? A me sembra che qualsiasi cosa venga sulla nostra tavola in realtà sia o contenga veleno :/

    • Amos B.
      27 giugno 2012 at 10:58

      Ciao Luigi, benvenuto su Miglioriamoci :-)

      In effetti oggi è piuttosto difficile mangiare davvero sano, ma è possibile metterci una buona pezza informandosi nella giusta maniera, in modo il più possibile completo…

      Qui trovi tutte le informazioni utili sia per evitare ciò che è veleno e sia per scegliere al meglio ciò che è più sano e naturale, oltre a numerosissime ricette pratiche ;-)
      http://www.ebookdautore.it/inganno-nel-cibo

  2. andrew
    27 giugno 2012 at 10:32

    un esempio semplice: la frutta che posso coltivare nell’orto, dal momento della maturazione dura POCHISSIMO!!! mentre quella dei supermercati settimane!!! smettiamola di credere che sia la stessa cosa!

    • Amos B.
      27 giugno 2012 at 11:02

      Ciao Andrew, benvenuto su Miglioriamoci :-)

      Hai del tutto ragione, la frutta naturale, quando giunge a maturazione dura pochissimo dal momento che è stata raccolta… Questo appunto perchè è naturale!

      La frutta e la verdura sono davvero piene di pesticidi di tutti i tipi, tra l’altro vengono selezionate le specie che offrono il frutto più bello, più grosso, specie però che nella maggioranza dei casi sono molto meno saporite e molto meno resistenti alle malattie quindi più bisognose di pesticidi…
      Ne parlavo in questo articolo http://www.miglioriamoci.net/bella-mela-inganno-estetico/

  3. mauro
    27 giugno 2012 at 10:59

    E quindi uno per non ammalarsi dovrebbe dare dei soldi a te o farti pubblicità? Geniale. Praticamente quello che fanno da sempre i nostri politici

    • Amos B.
      27 giugno 2012 at 11:10

      Ciao Mauro, certo che no!
      Siamo nell’era dell’informazione, siamo sommersi da informazioni, se ti impegni un poco e inizi a cercare in modo serio puoi trovare tutto quello che vuoi, imparando così a difendere la tua salute senza darmi un solo centesimo ;-)

      Esistono numerosissime fonti a cui riferirsi, quella che ti indico io è qualcosa di, a mio avviso, molto completo che ti fornisce subito tutte le informazioni che ti servono, informazioni che cercando qui e la ci metteresti davvero tanto per metterle insieme e organizzarle.
      Questo lavoro l’ho già fatto io per chi ne vuole approfittare, per tutti gli altri sono felice di aver comunque messo una pulce nell’orecchio che li porterà ad informarsi nel modo che loro ritengono migliore, comunque migliorando la loro vita!

      Mauro, tutte le informazioni che trovi su questo blog sono completamente gratuite, nel mio corso in 5 lezioni via mail che trovi qui http://cibidaevitare.it ci sono un sacco di altre informazioni sempre gratuite.
      Se non vuoi ammalarti già in queste pagine e in quel corso trovi numerosi spunti interessanti.
      Se poi vuoi approfondire meglio lo puoi fare in mille modi diversi, io te ne consiglio uno che ritengo valido, tra l’altro offrendo la mia incondizionata garanzia 30 giorni SODDISFATTO O RIMOBORSATO fino all’ultimo centesimo: questo i politici non lo fanno ;-)

  4. 2 luglio 2012 at 22:00

    In effetti neanche le sigarette uccidono all’istante, ma la loro accertata nocività ( e le cause perse dalle case produttrici ) hanno portato negli anni l’ obbligo di informare i consumatori sui rischi che si corrono fumandole. Lo stesso dovrebbe avvenire per i cibi in commercio ed i loro ingredienti….Che ne pensi ?

    • Amos B.
      3 luglio 2012 at 08:48

      Ciao Fabio, Sì in effetti dovrebbe proprio essere così! Ma ci sarebbero comunque milioni di persone che continuerebbero a consumarli esattamente come succede con le sigarette, come sempre un conto è saperlo, un altro è esserne consapevoli!

  5. monica
    21 ottobre 2012 at 13:22

    Purtroppo i cibi più sani si trovano nei negozi macrobiotici e biologici e costano molto di più. Non tutti possono comprarli almeno non sempre.

  6. Laura
    3 dicembre 2012 at 18:05

    Nutrirsi bene non costa di più! Perchè chi si nutre bene non spreca cibo, neanche un po’! Impara a farsi il pane, impara a farsi ad es le confetture, impara a mangiare poca o pochissima carne, uova, formaggi. Forza! Questo è un bellissimo sito e Amos dà consigli veramente grandi! Grande Amos!

  7. antonio frascogna
    10 agosto 2013 at 21:41

    concordo per tutto quello che dici ….almeno salvi la vita …con pochi spiccioli…visto che si spendono milioni… e visto che i politici rubano miliardi per ammazzarci….. preferisco non comprare il cellulare di 700 € e darli ate , mi fai un po di sconto? , cosi me li vado a giocare nelle macchinette che loro hanno legalizzato…AUGURI!

SCRIVI qui il tuo commento! Non lo hai mai fatto? Un mio piccolo omaggio è pronto per te! lo riceverai sulla tua mail dopo aver inserito il tuo primo commento :-)

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *