La verità sulla vitamina B12Il dibattito sulla Vitamina B12 è aperto e vede numerose posizioni diverse… Qual è la verità?

Innanzitutto qual è il problema?

La vitamina B12 sembra essere l’unica vitamina non presente in una dieta vegana (priva quindi di alimenti di origine animale), ma non tutti sono d’accordo…

Una carenza di vitamina B12 può portare gravi problemi come perdita di memoria, stanchezza, anemia.

SEGUICI SU FACEBOOK ;-)

La verità sulla vitamina B12
 

Ecco i due punti su cui tutti sembrano d’accordo:

  • La vitamina B12 è, come tante altre vitamine, essenziale per la vita e per la salute
  • La vitamina B12 viene in parte distrutta dalla cottura dei cibi che la contengono

Passiamo ora al più nutrito elenco dei punti di disaccordo.

Esiste disaccordo tra medici sostenitori di una dieta onnivora e studiosi vegetariani, esiste disaccordo tra diverse linee di vegetariani ed esiste disaccordo tra vegetariani e vegani!

Un quadro non del tutto rassicurante per chi sta cercando un poco di chiarezza.

Vediamo quindi i punti di disaccordo punto per punto:

  • Il miglior alimento attraverso cui introdurre la vitamina B12 sono le carni rosse e bianche, in particolare il fegato.

    Affermazione smentita da altri studiosi che affermano: più B12 è presente e meno ne viene assimilata, è quindi vero che la carne, e in particolare il fegato, contiene molto vitamina B12, ma allo stesso tempo è vero che la maggioranza di questa non viene assimilata finendo nelle feci.
    Molto meglio quindi preferire una fonte più bassa di vitamina B12 ma che venga assimilata in maggiore percentuale. Questi studiosi propongono uova e latticini come la miglior fonte di Vit B12, suggerendo di consumare quotidinamente porzioni di uova e latticini

     

  • La vitamina B12 si trova anche sui vegetali grazie all’azione di alcuni batteri, quindi mangiando vegetali non troppo lavati si assume il quantitativo necessario di vitamina

    Affermazione smentita da altri studiosi che affermano che oggi questo non è più possibile a causa delle coltivazioni moderne, dei pesticidi etc. che ci costringono a lavare a fondo la verdura. E comunque la quantità che vi si troverebbe sarebbe irrisoria e quindi non sufficiente.

  • Per integrare la Vitamina B12 è sufficiente assumere un integratore una volta a settimana di 2000 μg

    Affermazione smentita in primo luogo da quanto scritto sopra: assumere grandi quantità di vitamina B12 è il miglior modo per non assimilarla e lasciarla tutta uscire tramite le feci.
    In secondo luogo c’è chi afferma che assumere un integratore in questo caso è l’evidenza della scelta di una dieta sbagliata (lacto-ovo-vegetariani contro vegani). 
    Senza parlare di chi afferma che una dose maggiore di 200μg di vit.B12 potrebbe addirittura risultare tossica per l’organismo

  • Esistono fonti alternative che contengono Vitamina B12: Alcune alghe, soia fermentata, semi di cereali, legumi germogliati, germe di grano, lievito di birra, arachidi.

    Affermazione duramente contrastata da altri studiosi che affermano non essere per niente vero

  • La vitamina B12 non è pericolosa se troppo presente nel corpo

    Affermazione smentita da chi afferma che un eccesso di vitamina B12 rende il sangue meno fluido, provocando “pigrizia linfatica” e quindi possibili anche gravi problemi come ad esempio ictus.

  • Il livello minimo di Vitamina B12 nel sangue è di 156 pg/ml

    Affermazione smentita da chi afferma che questo sia un dato falsificato dalla FDA (Food and Drag Administration) a favore dei produttori di carne, latticini e integratori. Il livello minimo sarebbe di soli 80pg/ml

Quelli elencati sono i principali punti di confusione e di disaccordo.

Possiamo vedere essenzialmente quattro linee di pensiero diverse tra loro:

  1. Dieta Onnivora:  secondo questo punto di vista la mancanza di vitamina B12 non esiste, in quanto vengono mangiati gli unici alimenti che la contengono in grandi quantità carne, pesce, fegato in primis.
  2. Dieta Lacto-ovo-vegetariana: secondo questo punto di vista, sbaglia chi segue una dieta onnivora in quanto assume vitamina B12 attraverso alimenti (carne, pesce, fegato) che portano con sé un sacco di altri problemi, il gioco quindi non vale la candela.
    Molto meglio eliminare questo tipo di alimenti e seguire una dieta a base di vegetali, uova e latticini da cui prelevare la quantità ottimale di vitamina B12 in piccole dosi giornaliere perfette per essere assimilate nella giusta maniere dall’organismo. Non serve quindi nessun tipo di integratore, anzi il suo utilizzo sarebbe inutile in quanto la vitamina non verrebbe assimilata.

    La vitamina B12 è contenuta solo ed esclusivamente negli alimenti di origine animale.
  3. Dieta Vegana con integratore: secondo questo punto di vista, sbaglia chi segue una dieta onnivora o lacto-ovo-vegetariana in quanto nessun prodotto animale andrebbe mai consumato ( questo per motivi etici oltre che salutistici ).
    La vitamina B12 è prodotta dai batteri che vivono sulla verdura, per questo, mangiando verdura “sporca” si assumerebbe  la giusta quantità di B12. Questo però oggi non è possibile, è necessario lavare la frutta e vivere in modo pulito. Per questo è necessario integrare la vitamina B12 con un integratore da 2000 μg  da prendere una volta a settimana.
  4. Dieta Vegana senza integratore: secondo questo punto di vista assumere integratori di vitamina B12 è assolutamente insensato in quanto tutta la vitamina B12 di cui abbiamo bisogno è già presente all’interno della frutta, della verdura a foglia verde, dei semi, delle noci, delle arachidi etc. La vitamina B12 vi è presente  in quantità infinitesimali: esattamente la quantità perfetta per essere assimilata dal nostro corpo assieme a tutte le altre vitamine del gruppo B.
    Tutto questo problema della vitamina B12 è nato per vendere integratori e far ingrassare i produttori di carne e latticini.

Questi 4 punti di vista sono diametralmente opposti e presi uno per uno hanno tutti gli argomenti per sostenere la loro tesi. Inutile dire che ognuno pensa che siano gli altri che sbagliano!

Affermare che ha ragione uno o l’altro è davvero difficile e pericoloso.

Mi limiterò a inserire quella che è la mia opinione personale sul problema.

Io credo nella natura e nella sua perfezione. Ne consegue quindi che una alimentazione veramente naturale, esattamente come dovrebbe essere, non ha carenze di nessun tipo.

Possiamo quindi dire:

o la vitamina B12 è davvero presente nei vegetali e quindi una alimentazione vegana è giusta e naturale, oppure non lo è, e in questo caso una  alimentazione vegana estrema potrebbe essere considerata sbagliata, a meno che, la vitamina B12 non sia veicolata dai batteri che in natura prolificano, mentre invece, nella nostra società moderna, vengono distrutti da disinfettanti vari e lavaggi continui.

Quello che segue è un discorso da un punto di vista meramente salutistico, tralasciando quindi ogni riflessione relativa alla scelta etica.

Credo che tutti gli estremismi siano contro alla salute.
La vitamina B12  è di certo contenuta negli alimenti animali e forse è contenuta in quelli vegetali in piccolissime dosi.

Ancora una volta ribadisco, non esiste la giusta dieta,  non esiste come  insieme di regole da seguire.

La giusta dieta è la conseguenza di un ritorno al cibo davvero naturale privo di sofisticazioni che oggi sono all’ordine del giorno!

Questo per me significa che per rimanere in salute la via migliore non è quella dell’estremismo, con l’eliminazione totale di svariati alimenti, ma la via della qualità e della consapevolezza, che comprende anche il saltuario consumo di quegli alimenti che altrimenti verrebbero eliminati dalla  dieta, a patto che siano del tutto naturali e non siano quindi stati sottoposti alle svariate sofisticazioni della industria e della agricoltura moderna (Scopri come il cibo che mangi ogni giorno viene sofisticato e manipolato per il puro guadagno… CLICCA QUI)

Credo che da un punto di vista salutistico non sia la cosa ottimale utilizzare un integratore di una vitamina, quindi immettere nel nostro corpo quella vitamina completamente libera, slegata dal complesso molecolare in cui naturalmente è inserita. Il nostro corpo non riconosce questo, non ha mai ricevuto nel corso della sua evoluzione quella vitamina in quella forma!

Per questo, credo sia preferibile assumere questa vitamina attraverso veicoli naturali come possono essere le uova (naturalmente provenienti da un allevamento rigorosamente biologico), il formaggio di pecora o di capra (anch’esso ovviamente biologico).
Questo però non significa che sia necessario assumere questi alimenti tutti i giorni, questo andrebbe contro ad altre informazioni che possiamo accumulare che condannano il consumo continuo di tali alimenti.
 

In sintesi questo è il mio personale consiglio per quanto riguarda la Vitamina B12 (questi sono consigli meramente salutistici che non tengono conto del problema etico)

  • Non essere estremista, di tanto in tanto mangia un uovo o un poco di formaggio di pecora o di capra
     
  • Confida nella natura, quando non assumi alimenti animali, consuma alimenti freschi, il più possibile biologici, meglio se coltivati da te, in modo da mangiarli senza lavarli eccessivamente
     
  • Di tanto in tanto, esegui gli esami del sangue e controlla il valore della Vitamina B12 nel sangue, soprattutto se sei in gravidanza o stai allattando. In caso di carenza puoi aumentare per un periodo il consumo di uova e formaggio di pecora o capra, in alternativa se vuoi utilizzare un integratore, valuta la possibilità di prenderne piccole dosi tutti i giorni piuttosto che una grande dose una volta a settimana che è una cosa per niente naturale.
     
  • Infine mangia alimenti il più possibile naturali, evita tutte le sofisticazioni alimentari, mantieni quindi  il tuo stomaco in ottimo stato, in modo che possa produrre le sostanze che si legheranno alla vitamina B12 e ne consentiranno l’assimilazione all’interno dell’intestino.

 

Ricorda, nessuno ha la pura verità in tasca, e soprattutto nessuno ha la formula perfetta per tutti, solo tu hai gli strumenti per crearti la migliore dieta per te stesso, valutando in piena consapevolezza e responsabilità le diverse opinione dei diversi esperti e studiosi del campo, senza dimenticare di ascoltare i messaggi che continuamente il tuo corpo ti invia.

[wps_custom_form id=0]

 

P.s

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo su Facebook, Twitter o G+

 

Banner orizzontale 3

>>> Inizia OGGI a a Difendere Consapevolmente la tua Salute, comincia da qui: www.Cibidaevitare.it